skip to Main Content
Weekend In Liguria

Una breve guida per un Weekend in Liguria

Siete in cerca di idee per un weekend in Liguria? Volete visitare la costa di Levante che include il Parco delle Cinque Terre e l’Acquario di Genova? Ecco una breve guida alla scoperta della Liguria.

Troverai qui tutte le informazioni per un viaggio di famiglia o un weekend romantico in Liguria. Goditi le tue vacanze in completo relax grazie ai nostri consigli!

La Liguria è una delle destinazioni turistiche di maggior successo negli ultimi anni. Questa regione conquista il cuore di tutti, tanto che la Disney Pixar ha deciso di ambientare qui il suo nuovo cartone animato “Luca”. Non aspettatevi spiagge di sabbia con cabine attrezzate, ma litorali rocciosi a picco sul mare, vicoli dai profumi mediterranei e un mare di color blu cobalto.

Ora vi daremo alcune informazioni per le principali destinazioni nella riviera di levante!

Scoprire il Parco delle Cinque Terre

Situato in provincia della Spezia, uno dei luoghi più affascinanti in Italia e set dell’ultimo film della Disney Pixar: il Parco Nazionale delle Cinque Terre, che comprende i borghi di Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare per un totale di 18 km di litorale.

Nel 1997 l’UNESCO ha inserito il Parco, insieme a Porto Venere e alle isole del Golfo del Poeti, nella lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità come “paesaggio culturale”, in quanto la riviera di levante è stato considerato un sito culturale di eccezionale valore grazie all’interazione armoniosa tra uomo e natura che ha prodotto un panorama unico nel suo genere.

Primo consiglio pr un weekend perfetto: evitate di raggiungere il Parco in macchina perchè la Liguria è famosa per le sue strade strette che costeggiano il mare e per i parcheggi angusti (e scarsi). Lasciate l’auto a La Spezia nei parcheggi in centro città  e recatevi in Stazione Centrale, dove ogni 15 minuti passa il treno che si ferma in tutti i borghi delle Cinque Terre. Decisamente la scelta più green e pratica che potete fare!

La stagione migliore per visitare la Liguria è sicuramente la primavera o l’estate. Ovvio, sono anche i mesi più affollati, ma almeno con le lunghe giornate di sole e un clima mite, potete godervi i paesaggi, le attività all’aperto e la brezza del mare, per un weekend di vero relax!

Appena arrivate nel borgo che avete scelto non correte a fotografare le case colorate, che seppur bellissime sono solo la punta dell’iceberg della bellezza che vi circonda. Vi consigliamo di recarvi negli info point presenti in tutte le stazioni e chiedere quali siano i sentieri percorribili dal punto in cui siete e, una volta ottenute le informazioni, iniziate il vostro trekking sulla costa ligure!

Ancora meglio se deciderete di affidarvi alle guide del territorio che potranno portarvi nei luoghi più “nascosti” della riviera e farvi scoprire punti panoramici che difficilmente possono essere trovati da soli. Le guide vi parleranno dei prodotti locali, come lo sciacchetrà, un vino prodotto solo ed esclusivamente alle Cinque Terre dal gusto dolce e dal colore giallo d’orato, vivace.

La possibilità di coltivare i vigneti, o terrazzamenti, nel Parco Nazionale delle Cinque Terre è resa possibile dai muretti a secco: una tecnica tradizionale del luogo con cui è stato reso possibile l’impossibile (lo vedrete con i vostri occhi). Vi consigliamo di farvi raccontare la loro storia e la tecnica tradizionale di costruzione, utilizzata ancora oggi.

Non vogliamo “spoilerarvi” troppo, ma vi garantiamo che le scoperte alle Cinque Terre non finiscono mai e siamo sicuri che vi innamorerete del territorio, così come è successo a tutti noi.

Manarola Cinque Terre
Manarola, @Cinque Terre – photo credit Erik Concari

Come arrivare al Parco delle Cinque Terre

AUTO

Prendi l’uscita “La Spezia” o “Carrodano” e segui le indicazioni per le Cinque Terre. Arrivare in macchina alle Cinque Terre è consentito ma sconsigliato per la scarsità di parcheggi e per i tempi di percorrenza. Il treno è la soluzione più pratica.

TRENO

È il mezzo di trasporto più adatto per visitare le Cinque Terre. La linea effettua più corse all’ora e permette di raggiungere qualsiasi località in pochi minuti. Ogni borgo ha la propria fermata: Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso.

BATTELLO

Durante le stagioni primavera ed estate è attivo il servizio dei battelli che collega Lerici, La Spezia, Portovenere, Riomaggiore, Manarola, Vernazza e Monterosso.

BUS

Si può raggiungere il Parco ed i suoi borghi tramite il servizio ATC ed Explora5terre. Sono presenti le fermate a Riomaggiore, Manarola, Volastra, San Bernardino, Corniglia, Vernazza, Monterosso.

Le Card per visitare il Parco delle Cinque Terre

Uno  strumento pratico per visitare il Parco sono le Cinque Terre Card, e ne esistono due tipologie. La prima card è la “Cinque Terre Trekking Card”, con cui potrete accedere ai sentieri, usufruire delle visite guidate,  usufruire dei bus di collegamento e molto altro.

Il nostro consiglio è di acquistare la seconda card, ovvero la “Cinque Terre Treno MS Card”, nel cui prezzo è compreso anche l’accesso ai treni regionali che collegano tutta la tratta da La Spezia a Levanto e viceversa.

Entrambe le Card sono disponibili sulla nostra APP MyPass. Acquistando in APP eviterete le code nelle stazioni salvando tempo prezioso che potrete dedicare alla scoperta del territorio.

Immergersi nell’Acquario di Genova

L’Acquario di Genova è uno dei siti più importanti della Liguria, e si trova nel centro storico della città di Genova, precisamente nella zona di Porto Antico. La città, già Repubblica Marinara, oltre ad essere il capoluogo della regione, è anche la zona di confine tra la riviera di levante e la riviera di ponente, a cui appartiene anche la riviera dei fiori.

È stato inaugurato nel 1992 in occasione delle Colombiadi, l’Expo celebrativa del cinquecentesimo anniversario della scoperta dell’America avvenuta grazie al navigatore genovese Cristoforo Colombo. Insomma, già così è da capogiro.

Sempre per l’Esposizione internazionale dedicata a Cristroforo Colombo, fu affidato a Renzo Piano l’incarico di un progetto per la valorizzazione dell’area portuale e delle sue strutture, tra cui anche l’Acquario di Genova. Da allora il waterfront di Genova ha cambiato completamente i suoi connotati, richiamando visitatori da tutto il mondo.

In seguito, Renzo Piano ha curato anche il progetto per le vasche dei cetacei inaugurate nel 2013.

L’Acquario di Genova vi stupirà sia per la sua bellezza architettonica che per la biodiversità presente nei suoi spazi. Infatti, ad oggi l’Acquario conta più di 12000 esemplari di 600 specie diverse provenienti da tutto il mondo!

All’entrata dell’Acquario potrete seguire il percorso segnato per non perdervi nessuno di questi magnifici animali, immersi in vasche dedicate e rappresentative dei loro ambienti d’origine.

Il nostro consiglio è di soffermarvi dalle vasche dei cetacei, dove spesso durante il giorno gli addestratori dell’Acquario offrono un vero e proprio spettacolo con i delfini: salti, piroette, saluti con le pinne, non potrete credere ai vostri occhi!

Non pensate che l’Acquario sia un posto solo per bambini, perché anche gli adulti rimangono a bocca aperta guardando da vicino questi animali che sarebbe quasi impossibile vedere nel mare aperto. I colori e le striature dei pesci tropicali, lo sguardo glaciale degli squali o i passi ondeggianti dei pinguini. Uno spettacolo che vale mille parole ma che è necessario vedere di persona per capire a pieno.

Quando andrete a visitare l’Acquario, vi consigliamo di fare particolare attenzione alle vasche e installazioni più piccole, dove potrete trovare dei veri tesori. In particolare, soffermatevi a guardare le vasche delle meduse. Nella stanza a loro dedicata viene riprodotta una leggera e dolce musica classica, vi accorgerete che in questa esperienza immersiva le meduse sembreranno danzare davanti ai vostri occhi.

Acquario di Genova
Acquario di Genova

 

Come arrivare all’ Acquario di Genova

AUTO

Prendi l’uscita a Genova Ovest con direzione Centro; percorri Via Milano, Via Gramsci. Prima del sottopasso svolta a destra per il parcheggio Acquario di Genova nella zona di Porto Antico.

TRENO

Da Stazione Genova Piazza Principe

A piedi in 10/15 minuti

Autobus n.32 per P.zza Caricamento (capolinea)

Metropolitana direzione Brignole (arrivo stazione S. Giorgio).

Dalla stazione Marittima

Autobus n.1 per P.zza Caricamento (capolinea)

Da Stazione di Genova Brignole

Autobus n. 13 per P.zza Caricamento.

In metropolitana direzione Brin

Stazione S. Giorgio.

AUTOBUS

linee numero 1 (da Ponente e Val Polcevera) e 13 (da Levante e Val Bisagno) con capolinea di fronte all’Acquario

I biglietti per l’Acquario di Genova

Acquistando i biglietti sulla nostra APP, oltre a saltare la coda ed accedere direttamente alla struttura, in caso di imprevisti potrai cancellare la tua prenotazione fino al giorno prima. Inoltre, il tuo biglietto ha la validità di un anno! Può essere un’ottima idea per un regalo per poi scegliere in seguito quando andare!

Un’offerta imperdibile

Se ti abbiamo convinto con i nostri consigli e hai deciso di visitare sia il Parco che l’Acquario, ti informiamo che in esclusiva sulla nostra APP puoi acquistare un biglietto integrato ad un prezzo super conveniente per visitare entrambe le destinazioni!

Come ottenere i biglietti

Acquistare i biglietti su MyPass è molto semplice.  Basta scaricare l’APP e creare un account con un indirizzo email valido, inserire il tuo nome e cognome e scegliere una password. In pochi minuti hai completato la registrazione e puoi scoprire tutta le nostra offerte di servizi, dal mare alla montagna!

 

Scarica l’APP MyPass!

Disponibile su Google PlayDownload on the App Store

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MyPass Srl

Via Pammatone 7,
Genova, 16121 (Italy)
+39 011 19 116 039
P.IVA: 06455440484

Scarica l'app

Scarica su App StoreDisponibile su Google Play

Back To Top